6 cosa fare in Valle d’Aosta in estate

Dimore consigliate per i pernottamenti:
Numero di notti consigliate: 4

La Val d'Aosta in estate

 

 D’accordo, è la regione più piccola d’Italia. Ma guai a sottovalutare la sua offerta turistica. Per i patiti della montagna, la Val d’Aosta è la meta da scegliere. Non ci credete? Provate a leggere.

Natura

Questa regione vi schiuderà le porte del primo parco nazionale italiano. Il Parco del Gran Paradiso offre panorami incantevoli e l’incontro con oltre mille specie floreali diverse, fra cui molte rarità. Ma il simbolo del parco è lo stambecco, per nulla difficile da avvistare durante le vostre escursioni, insieme ai camosci, alle marmotte e numerose specie di volatili.

Castelli

C’è chi ha provato a contarli. Secondo le stime più precise i castelli valdostani sono 72, senza contare quelli delle vallate minori. I più famosi sono il Castello di Fenis, perfettamente conservato e intriso di atmosfere fiabesche, il Forte di Bard, negli ultimi anni trasformato in uno dei più importanti poli culturali alpini, e il Castel Savoia, già residenza estiva della regina Margherita di Savoia, incastonato nello scenario del Monte Rosa.

Tradizioni

La Val d’Aosta ne è ricca. Tra le più nobili, la cultura Walser è presente in questa regione dal primo Medioevo. Per conoscerla meglio potrete percorrere il Grande Sentiero Walser, trasversale alla Valtournenche, alla Val d’Ayas e alla Valle di Gressoney. Il popolo Walser ci ha lasciato numerose tracce della sua presenza, inclusi i rascard, le tipiche abitazioni rurali valdostane. Volete provare l’ebbrezza di una vacanza in un vero villaggio Walser? A Stadel Soussun potete. A duemila metri di quota, di fronte al panorama del Monte Rosa, vi aspetta il vostro buen retiro fra le braccia delle più belle Regine delle Alpi. E se volete passare dal Monte Rosa al Lago Maggiore con un sol volo, cliccate qui.

Montagne

In Val d’Aosta certo non mancano. Ma più che il loro numero, stupisce la loro bellezza. In questo piccolo fazzoletto di territorio spiccano alcune delle vette più straordinarie delle Alpi. Il Monte Rosa, il Monte Bianco, il Cervino, il Gran Paradiso sono quattro dei monti più alti d’Italia e d’Europa. Ai loro piedi iniziano le escursioni fra i paesaggi grandiosi della Val d’Aosta: pascoli, boschi, aree protette, laghetti alpini e ghiacciai in alta quota. La magia delle Alpi si schiuderà davanti ai vostri occhi.

Tipicità

Per scoprire un territorio bisogna passare anche dalla tavola. E quella valdostana non bada a sapori. Provate i formaggi d’alpeggio, la Fontina, il Vallée d’Aoste Fromadzo, la Brossa e la Toma Gressoney. Oppure i salumi, come il Jambon de Bosses, il Lard d’Arnad o le Saouseusse. Possono mancare i vini? La Strada dei Vini della Val d’Aosta vi propone un itinerario fra le cantine e i vigneti delle montagne più belle d’Europa. Qualche etichetta? Il delicato Blanc de Morgex et de La Salle, il fruttato Chambave Rouge e il vellutato Donnas.

Sport

In questi scenari naturali le occasioni per fare sport all’aria aperta sono tantissime. Escursioni e trekking, per le famiglie e per i camminatori più allenati. Percorsi e itinerari per la mountain bike, inclusi downhill e freeride. La nuova moda è il trekking a cavallo, promossa dai tanti maneggi valdostani. E gli sport sull’acqua? Non mancano nemmeno questi. Pesca sportiva nei torrenti delle valli laterali, rafting, canoa, kayak e il nuoto nelle piscine pubbliche riscaldate di Aosta e degli altri centri della valle.