I 10 musei più insoliti di Firenze

Dimore consigliate per i pernottamenti:
Numero di notti consigliate: 2

Scarica l’itinerario in PDF

firenze musei

Non vi racconteremo degli Uffizi o del Bargello, né delle opere della Galleria dell’Accademia, del David di Michelangelo o dei capolavori di Palazzo Vecchio. Questa è una breve guida ragionata ai musei più incredibili di Firenze, quelli meno noti al grande pubblico. Prendetevi un weekend tutto per voi e godetevi le meraviglie della città del Rinascimento.

Casa Buonarroti
Via Ghibellina, 70
Tel. 055 241752
Tutti i giorni, 10-17, eccetto martedì, 1° gennaio, domenica di Pasqua, 15 agosto, 25 dicembre.
Biglietto intero € 6.50

Molti credono che sia la casa natale di Michelangelo. Non è così: Buonarroti nacque a Caprese, in provincia di Arezzo. Questa dimora fu solo una delle tante abitate in città dall’artista. Il museo custodisce una bella collezione di opere d’arte, schizzi e disegni di Michelangelo, raccolti nei secoli scorsi dai suoi discendenti, dai lavori giovanili, come la Madonna della Scala e la Centauromachia – o Battaglia dei centauri -, scolpita a soli 16 anni, alle creazioni dell’età più matura.

Museo Palazzo Davanzati o Museo dell’Antica Casa Fiorentina
Via di Porta Rossa, 13
Tel. 055 2388610
Da lunedì a domenica, 8.15-13.50; chiuso nella seconda e quarta domenica del mese e nel primo, terzo, quinto lunedì del mese, Capodanno, 1° maggio, Natale.
Biglietto intero € 2.00

Il Museo dell’Antica Casa Fiorentina vi aspetta al civico 13 di Via di Porta Rossa, a meno di duecento metri da Santa Trìnita. Se siete curiosi di scoprire come vivevano le famiglie più ricche della Firenze tardo medievale, avrete di che imparare. Superate il bel cortile del palazzo e salite il dedalo di scale. Al primo piano troverete il salone principale, lo studiolo, la Sala dei Pappagalli e quella dei Pavoni. Sopra, la camera da letto, un secondo salone, la sala da pranzo e un altro studiolo, arredato con preziose opere d’arte del Tre e Quattrocento.

Cappella Brancacci
Chiesa di Santa Maria del Carmine – Piazza del Carmine, 14
Tel. 055 2382195
Tutti i giorni feriali, eccetto martedì, 10-17. Domenica e festività religiose infrasettimanali, 13-17. Chiusa nei giorni di Capodanno, 7 gennaio, Pasqua, 1° maggio, 16 luglio, 15 agosto, 25 dicembre.
Biglietto intero € 6.00

È la serie di affreschi del Rinascimento più ammirati di Firenze. Dipinta fra il 1424 e il 1428 da Masaccio e da Masolino da Panicale, due fra i più noti artisti dell’epoca, la cappella illustra le Storie di San Pietro - il ciclo fu completato da Filippino Lippi nella seconda metà del Quattrocento. La cappella si trova nella testata del transetto della Chiesa di Santa Maria del Carmine, in Oltrarno. Un consiglio? Prenotate (gratis) la vostra visita e noleggiate il tablet videoguida (€ 3.99).

Cappelle Medicee
Piazza Madonna degli Aldobrandini, 6
Tel. 055 2388602
Da lunedì a domenica, 8.15-13.50. Chiusura: seconda e quarta domenica del mese, primo, terzo, quinto lunedì del mese, Capodanno, 1° maggio, 25 dicembre.
Biglietto intero € 6.00

Le Cappelle Medicee sono nella Basilica di San Lorenzo, un tempo parrocchia dei Medici e luogo di sepoltura della famiglia fin dal Quattrocento – la cappella è nota soprattutto per le tombe di Giuliano e Lorenzo de’ Medici, realizzate da Michelangelo. Il percorso museale include le sale della cripta, realizzate dal Buontalenti, e la libreria.

Museo Frederick Stibbert
Via Stibbert, 26
Tel. 055 486049§
Da lunedì a mercoledì, 10-14. Da venerdì a domenica, 10-18 (chiuso giovedì).
Biglietto intero € 8.00

C’è chi dice che sia il museo più insolito di Firenze. Lo trovate sul colle di Montughi, appena fuori dalla città. Cosa custodisce la sua collezione? Armi e armature di ogni tipo e di ogni Paese, europee, islamiche e giapponesi. Il museo è circondato da un romanticissimo parco all’inglese con tempietti, grotte e giochi d’acqua.

Museo delle Carrozze – Palazzo Pitti
Palazzo Pitti – Piazza Pitti, 1
Tel. 055 2388611
Visite solo su appuntamento (il museo è temporaneamente chiuso per lavori di restauro)

Il Museo delle Carrozze è nel rondò di Porta Romana, l’ala destra di Palazzo Pitti. L’esposizione raccoglie i modelli di carrozze del Sette e Ottocento usate alle corti dei Lorena e dei Savoia. Fra gli esemplari più incredibili ci sono la berlina di gala di Ferdinando II di Borbone e una carrozza siciliana dai ricchi intagli dorati. La carrozza più preziosa? Quella di Ferdinando III di Lorena, intagliata nel 1816 da Paolo Santi e dipinta dal pratese Antonio Marini con coppie di regnanti e fiorentini famosi.

Museo Gucci
Palazzo della Mercanzia – Piazza della Signoria, 10
Tel. 055 75923302
Da lunedì a domenica, 10-20. Chiuso il 25 dicembre, il 1° gennaio e il 15 agosto.
Biglietto intero € 6.00 (il 50% dei proventi è devoluto alla tutela e al restauro dei tesori artistici di Firenze)

I novant’anni di storia del celebre marchio di moda fiorentino sono tutti racchiusi in questo bel museo di Piazza della Signoria. Al piano terra, la grande sala Viaggio, dedicata alla valigeria e agli accessori più glamour. Al primo piano, il Mondo Flora e la sala Borse, con le eccellenze artigianali e i modelli storici, Sera, con gli abiti da sera più chic, e la sala Preziosi, esposizione di clutch uniche e oggetti di valore. All’ultimo piano, le sezioni Logomania, per celebrare il monogramma con la doppia G, Lifestyle e Sport.
Nel museo sono disponibili anche un caffè, un bookstore e l’Icon Store, il negozio per i vostri acquisti griffati.

Museo Nazionale Alinari della Fotografia
Piazza Santa Maria Novella, 14a/r
Tel. 055 216310
Tutti i giorni, 10-18.30, eccetto mercoledì.
Biglietto intero € 9.00 (include mostra e museo)

È stato il primo museo italiano tutto dedicato alla storia della fotografia. La sua collezione custodisce oltre 900 mila vintage prints originali, oltre ad album e macchine fotografiche di ogni epoca e modello, obiettivi e strumenti da laboratorio, cornici e scatti dei più grandi maestri della fotografia dell’Otto e del Novecento. Oltre all’esposizione permanente, il museo allestisce frequenti mostre temporanee.

Museo Horne
Via de’ Benci, 6
Tel. 055 244661
Da lunedì a sabato, 9-13 (chiuso domenica e festivi).
Biglietto intero € 6.00

Con tutta probabilità, è il museo più raffinato di Firenze. La sua collezione, eclettico lascito dello storico dell’arte inglese Herbert Percy Horne, conta oltre 6 mila opere del Medioevo e del Rinascimento. Il pezzo forte è il Santo Stefano di Giotto, dipinto a tempera e oro su tavola. In questo raffinato scrigno di capolavori troverete anche dipinti e sculture di Giotto, Masaccio, Filippino Lippi e del Giambologna. Il Museo Horne è nel cuore storico di Firenze, nella dimora rinascimentale di Palazzo Corsi.

Museo Galileo – Museo di Storia della Scienza
Piazza dei Giudici, 1
Tel. 055 265311
Dal lunedì alla domenica, 9.30-18.00. Martedì, 9.30-13.00. Chiuso il 1° gennaio e il 25 dicembre.
Biglietto intero € 9.00

Il museo è nel Palazzo Castellani, appena dietro al piazzale degli Uffizi e conserva una delle raccolte scientifiche più importanti a livello nazionale e internazionale. Inaugurato nel 1930, conserva preziosi strumenti scientifici provenienti dalle antiche collezioni medicee, fra cui i famosi cannocchiali di Galileo. La sua ricca biblioteca è a disposizione di tutti gli studiosi.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza dell'utente.

Se navighi sul sito accetti l'utilizzo dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo

Policy sui cookie

Che cosa sono i cookie?

I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall'utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l'utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da Web server diversi (c.d. "terze parti"), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.
I cookie, solitamente presenti nei browser degli utenti in numero molto elevato e a volte anche con caratteristiche di ampia persistenza temporale, sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc.
I cookie non registrano alcuna informazione personale su un utente e gli eventuali dati identificabili non verranno memorizzati. Se si desidera disabilitare l'uso dei cookie è necessario personalizzare le impostazioni del proprio computer impostando la cancellazione di tutti i cookie o attivando un messaggio di avviso quando i cookie vengono memorizzati. Per procedere senza modificare l'applicazione dei cookie è sufficiente continuare con la navigazione.
VisitaAboutCookies.orgper ulteriori informazioni sui cookie e su come influenzano la tua esperienza di navigazione.

Quali sono le principali tipologie di cookie?

Al riguardo, e ai fini del presente provvedimento, si individuano diverse tipologie di cookie:

1. Cookie indispensabili

Questi cookie sono essenziali al fine di consentire di spostarsi in tutto il sito ed utilizzare a pieno le sue caratteristiche.
Utilizzando il sito www.dimoredepoca.it, l'utente accetta che tali cookie possono essere installati sul proprio dispositivo.

2. Performance cookie

Questi cookie raccolgono informazioni su come gli utenti utilizzano un sito Web, ad esempio, quali sono le pagine più visitare, se si ricevono messaggi di errore da pagine Web. Questi cookie non raccolgono informazioni che identificano un visitatore. Tutte le informazioni raccolte tramite cookie sono aggregate e quindi anonime. Vengono utilizzati solo per migliorare il funzionamento di un sito Web.
Utilizzando il sito www.dimoredepoca.it, l'utente accetta che tali cookie possono essere installati sul proprio dispositivo.

3. Cookie di funzionalità

Questi cookie consentono al sito di ricordare le scelte fatte dall'utente (come il nome, la lingua o la regione di provenienza) e forniscono funzionalità avanzate personalizzate. Questi cookie possono essere utilizzati anche per ricordare le modifiche apportate alla dimensione del testo, font ed altre parti di pagine Web che è possibile personalizzare. Essi possono anche essere utilizzati per fornire servizi che hai chiesto come guardare un video o i commenti su un blog. Le informazioni raccolte da questi tipi di cookie possono essere rese anonime e non in grado di monitorare la vostra attività di navigazione su altri siti Web.
Utilizzando il sito www.dimoredepoca.it, l'utente accetta che tali cookie possono essere installati sul proprio dispositivo.

Come gestire i cookie sul tuo PC

Esistono diversi modi per gestire i cookie e altre tecnologie di tracciabilità. Modificando le impostazioni del browser, puoi accettare o rifiutare i cookie o decidere di ricevere un messaggio di avviso prima di accettare un cookie dai siti Web visitati.
Ti ricordiamo che disabilitando completamente i cookie nel browser potresti non essere in grado di utilizzare tutte le nostre funzionalità interattive. Se utilizzi più computer in postazioni diverse, assicurati che ogni browser sia impostato in modo da soddisfare le tue preferenze.
Puoi eliminare tutti i cookie installati nella cartella dei cookie del tuo browser. Ciascun browser presenta procedure diverse per la gestione delle impostazioni. Fai clic su uno dei collegamenti sottostanti per ottenere istruzioni specifiche:
-Microsoft Windows Explorer
-Google Chrome
-Mozilla Firefox
-Apple Safari
Se non utilizzi nessuno dei browser sopra elencati, seleziona "cookie" nella relativa sezione della guida per scoprire dove si trova la tua cartella dei cookie.

Google Analytics

Il sito www.dimoredepoca.it utilizza Google Analytics, un servizio di analisi Web fornito da Google, Inc. Google Analytics utilizza i cookie, che sono file di testo depositati sul Vostro computer per consentire al sito Web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito Web verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di esaminare il Vostro utilizzo del sito Web, compilare report sulle attività del sito per gli operatori dello stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito Web e all'utilizzo di internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google . Google non assocerà il vostro indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google. Potete rifiutarvi di usare i cookie selezionando l'impostazione appropriata sul vostro browser, ma si prega di notare che se si fa questo non si può essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito Web . Utilizzando il presente sito Web, voi acconsentite al trattamento dei Vostri dati da parte di Google per le modalità ed i fini sopraindicati.